Come affrontare un attacco di panico alla guida

Come affrontare un attacco di panico alla guida

Essere automobilisti è una grande responsabilità, spostarsi tra le vie frenetiche di una città affollata con i riflessi sempre in allerta, mantenere un’ attenzione sostenuta per lunghe e piatte autostrade che si snodano tra una sosta e l’altra… se avete un veicolo e siete soliti utilizzarlo, sapete che spesso guidare è un’enorme fonte di stress. Un’ ansia moderata è un elemento comune tra i guidatori, essa aiuta a mantenere la concentrazione e ad evitare pericoli. Purtroppo, alcune persone quando si trovano alla guida, possono sperimentare un particolare disturbo d’ansia che può essere molto fastidioso e contemporaneamente pericoloso se lasciato privo di controllo; stiamo parlando degli attacchi di panico.

Essi, come abbiamo già spiegato nei precedenti articoli, possono avere delle caratteristiche che variano da persona a persona anche se spesso ricorrono caratteristiche molto simili. Esiste sempre una componente soggettiva in queste manifestazioni fisiologiche, essa è legata al vissuto della persona, alle sue caratteristiche individuali e alla sua predisposizione ecc.

Ora, cercheremo di spiegarvi qualche strategia che è possibile attuare per far fronte agli attacchi di panico in automobile, ovviamente si tratta di contromisure immediate utilizzare per affrontare l’imminente minaccia, esse non risolvono il problema alla radice, ma possono ridimensionare i sintomi e garantirvi una guida maggiormente sicura.

Prima di tutto è necessario ricordarsi che cosa sta accadendo, se sperimentate un attacco di panico alla guida, la statistica sostiene che probabilmente non è il primo che attraversate: utilizzate l’esperienza degli eventi precedenti per ricordarvi che gli attacchi di panico alla guida iniziano e finiscono, sono temporanei e generalmente durano poco. Uno dei maggiori carburanti del panico è la paura stessa, è estremamente difficile abbandonare la proprie preoccupazioni in questi momenti, è naturale, siate coraggiosi! È un ottimo primo passo per poter combattere.

Nessuno è in grado di fingere che un attacco di panico alla guida non sia in atto, rifiutare questa consapevolezza è scorretto e porta a peggiorare i sintomi. Siate saggi, il panico è reale ma i suoi sintomi non sono altro che ingrandimenti delle vostre normali reazioni fisiologiche allo stress alla guida… ed ecco che il fiato corto diventa spezzato, il mal di stomaco si trasforma in fitte, il mal di testa diventa un fischio profondo. Mantenete la calma, è tutto normale, potete farcela. Ridimensionate.

Pensare al futuro è controproducente: “se i sintomi peggiorano sverrò!”, “se colpisco un’altra macchina?”, “se…”, “se…” se… occupatevi del presente, è inutile aggiungere ansia all’ansia. L’attacco di panico in auto è una sfida da affrontare nel presente, contrapporre ciò che potrebbe accadere con la realtà è la chiave per l’annichilimento dell’ansia.

  • Facciamo un gioco, quanto siete spaventati da uno a dieci? Seguite questa procedura ogni manciata di secondi, vi accorgerete (se siete sinceri con voi stessi) che i punteggi realmente alti sono rari e tendono a decrescere. Continuate a contare.
  • Un altro gioco, effettuare un compito semplice può realmente aiutare: contare da cento a zero, ripassare mentalmente il percorso da affrontare, solfeggiare il motivo che risuona dalla radio ecc. un piccolo compito (che non vi distragga troppo dalla guida) può essere una panacea.

Questi metodi non sono universali, cercate il vostro, provate a personalizzarlo e renderlo parte di voi stessi. Non fatevi trovare impreparati, quello che percepite non è altro che frutto del vostro essere, delle vostre esperienze… una volta che l’attacco di panico alla guida è passato potrete tornare ad essere delle persone autentiche. Siate orgogliosi di ogni attacco di panico in auto esaurito in cui avete mantenuto la vostra consapevolezza.

Certo, è un gioco complesso e non sempre si vince; se pensate di essere impreparati è sempre consigliabile accostare ed esercitarsi con i precedenti suggerimenti. La vita è un percorso, ci è stato concesso il diritto di apprendere dalle nostre esperienze, un disturbo da attacchi di panico alla guida è un percorso che bisogna affrontare armati di volontà e consapevolezza delle proprie paure e delle proprie debolezze. Tranquillizzarsi è possibile, ridurre i sintomi è possibile, ma serve costanza ed allenamento.

Dott. Munaro Davide Psicologo Psicoterapeuta riceve in vari studi di Brescia, Verona e Mantova.